Login Utente







Sei un navigatore anonimo:

Accedi al tuo account facendo login entra con i tuoi dati.
Se non ricordi il tuo nome utente
prova a compilare il campo nickname con almeno 3 caratteri e cercalo tra i suggeriti.
Se non hai alcun account e non sei registrato clicca su registrati gratis.
Se non riesci in alcun modo ad accedere o a recuperare i dati
contatta l'amministrazione cliccando qui.





http://www.romagnanotte.com/avatars/naima-forli-logo.gif



Social Network: FaceBook
Spazio Web / Blog: YouTube
Residenza Località: Via Somalia, 2,Forli,FC
Occupazione: Live Locale Notturno Club
Interessi: Concerti Musica Live Spettacoli Concerti Blues Forli Cervia Nave del Blues Jazz
Mobile: http://mob.romagnanotte.com/utente.php?username=naima
Persona/Azienda: Azienda

Firma

Naima club - Via Somalia, 2 - Forlì (FC Forlì-Cesena) - Tel e Fax: 0543-722728

Nessuna informazione al momento
SI RIPARTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Il  NAIMA  ritorna a casa!!! Nella sua storica sede di via Somalia 2- Forlì, dopo due anni passati tra teatri e teatrini vari!!! Ecco quindi il nuovo programma 2014-2015:  Venerdì  14 novembre con CRISTIANO DE ANDRE’, ospite MAURIZIO SOLIERI,  chitarrista di Vasco Rossi, ingr. €  25; il 21  ci sarà un fuori programma organizzato insieme a Rock House/Clik Rock, dedicato a Queen , in occasione dell’uscita mondiale di un nuovo disco del mitico gruppo, con alcuni brani inediti cantati da Freddy Mercury, il tutto proposto dai MAGIC QUEEN, ingr. E 10; il 28 i NEW TROLLS, guest Lino Vairetti degli Osanna, cena e concerto  € 30; il 5 dicembre, doppio concerto, con  SERGIO CAPUTO e FRANCESCO BACCINI, € 30, il 12  ci sarà invece il JAMES TAYLOR QUARTET, grande acid jazz, € 25; il 19  i mitici DIK DIK, guest Paky dei Nuovi Angeli, cena e concerto € 30. Il 2 gennaio EUMIR DEODATO, con  FLAVIO BOLTRO e TULLIO DE PISCOPO,  il 9, doppio concerto, con  EUGENIO FINARDI e ……..,  il 16  PAOLO FRESU, guest DANIELE DI BONAVENTURA, grande bandeonista,  il 30 i  CAMALEONTI. Il 6 febbraio RAY GELATO, il grande Swing,  il 13 POPA CHUBBY, il grande Blues,  il 17, martedì di Carnevale, BOBBY SOLO e Heart Break Hotel, per la lunga notte del Rock and Roll, il 20 SARA JANE MORRIS( da confermare). Il 6 marzo EDOARDO BENNATO,  il 13 marzo FABIO CONCATO con FABRIZIO BOSSO, il 20  le ORME. Il 10 aprile, la lunga notte del Progressive Rock con diversi ospiti,  il 17   URI CAINE QUARTET, il 28 ???? E a maggio…gran botto finale:   l’8 maggio  TUCK & PATTY, il grande Jazz, e il 16 maggio  ROBBEN FORD, il grande Blues. INFO- 335.314568 – mail: naima@naimaclub.it – NAIMA club, via Somalia 2 – Forli- A 1 km casello A/14 Ps- Si possono prenotare i biglietti ma non i posti a sedere spedendo un Sms o email( chi arriva prima si siede meglio. Apriamo alle ore 20.30 e i concerti iniziano alle 22.05. Per i concerti dei Favolosi Anni ’60-’70, spettacolo più cena a menù fisso, € 30, è necessaria la prenotazione. Per solo concerto,ingresso 20 €. **************************************************************************************************  LA STORIA. Sono passati circa 33 anni da quando ci siamo ritrovati a casa mia, seduti su un tappeto di lupo bianco, con un pugno di amici, per trovare un nome ad un club dove organizzare concerti, incontri, performances artistiche e tante altre cose. Era il 1982. Eravamo divisi in due categorie: gli amanti del jazz e gli appassionati di rock. Prese il sopravvento il filone jazz, perchè era più preparato, più convincente e poi perchè aveva proposto un nome per il club ( Naima) che aveva sbaragliato tutte le altre ipotesi. In verità già nel 1982 avevamo dato vita ad un piccolo ma simpatico momento di aggregazione musicale nella sala mostre del circolo Arci, Karl Marx, con un’ospite fisso: la ragazza di un noto giocatore della squadra di basket di Forlì, allora sugli allori della serie A, bravissima cantante di folk americano, che si alternava ai nostri amici che sapevano suonicchiare qualcosa. Non esisteva ancora niente del genere in tutta la Romagna, tutti i venerdì sera avevamo il pienone, la gente era affamata di musica ma essenzialmente voleva stare insieme, incontrarsi, conoscere altra gente. Da qui l’idea di spostarsi in un locale più grande. Il Ciaika di S: Martino in Strada faceva al caso nostro in quanto era dotato di due sale: la prima, lo Skorpion, più piccola, capace di contenere non più di 150 persone, e la seconda, molto più grande, con una capienza per 1.500 persone, allora indiscussa regina del “lissio” ma con una serie di grossi concerti di musica leggera italiana sulle spalle negli anni precedenti. Partì tutto da lì: dopo una prima serie di concertini jazz nella sala piccola, da dove sono passati tutti i gruppi emergenti della scena jazz italiana, tra cui il compianto Luca Flores, su cui Valter Veltroni ha scritto un bellissimo libro, scoprendone tutta la bravura e l’impareggiabile creatività musicale, decidemmo di buttarci sui grossi concerti e quello di Chet Baker fu la nostra consacrazione ufficiale. Ricordo che quando andai a prenderlo all’albergo Masini verso le 21,30, mentre i suoi musicisti erano già al club a finire il sound cheek col mitico Romano Lombardi, che aveva al seguito il figlioletto Renato, a cui voleva insegnare il mestiere, il maitre dell’albergo i disse che era appena uscito. Mi precipitai subito fuori col cuore in gola per paura di non riuscire a trovarlo, rintanato già in un barettino a farsi il suo primo cicchetto serale. Fortunatamente e con enorme sollievo lo vidi davanti ad una luccicante vetrina di scarpe appena inaugurata. Altrimenti…addio concerto!!! Era il 1 marzo del 1984. Dopo quattro anni di concerti jazz ci avvitammo su noi stessi, avevamo creato un ghetto di jazzisti, anche se era un ghetto dorato, perchè eravamo sempre gli stessi, vedevamo sempre le stesse facce. Sentivamo il bisogno di entrare in contatto con altra gente, con altri generi musicali. E così, anche per il deterioramento dei rapporti con i proprietari del locale, decidemmo di trasferirci alla Vecchia Stazione. E qui, tra i treni che ci sfioravano ad appena tre metri, le tagliatelle di Mario che arrivavano nell’intervallo, un certo Vinicio Capossela che cominciava ad avere una schiera di fans sempre più grossa, nostro ospite fisso ogni anno, rimanemmo per altri cinque anni, quando decidemmo di fare il grande salto. Nell’ottobre del 1995 inaugurammo così il nuovo Naima, presso la sala polivalente della Coop Taverna Verde, già mitica sala cinematografica d’essai, balera, sala da tombola, mentre sempre il nostro mitico Vinicio Capossela finiva di fare il suo sound cheek e i fabbri e i falegnami terminavano le ultime rifiniture prima dell’apertura. E dopo 33 anni eccoci ancora qua, tra promesse mancate da parte di alcuni amministratori pubblici, per un adeguato sostegno ad uno dei più importanti club musicali del panorama italiano, con grossi sacrifici e tanta passione da parte nostra, stiamo traghettando il Naima club oltre la soglia dell'immaginazione, con più di 7.000 musicisti ospitati, circa 355.000 presenze. In Italia ci sono solo altri due club che possono vantare questa longevità: l’Alexander Platz di Roma e le Scimmie di Milano E allora….lunga vita Naima!!!



Preferenze sul WEB: Recensioni e Commenti




Attuale Status Utente: Offline
Pagina vista: 8015 volte


Pubblicato in elenco siti: WebLinks di naima
Naima Club La Casa del Blues - Forlì   [ come arrivare ]
Naima Club La Casa del Blues - via Somalia, 2 - Forlì (FC Forlì-Cesena)
Aggiunto il: 14-set-2006 Cliccato: 5407
In: Live

(Totale click: 5407)

Web Feeds di naima

 Feed: naimaclub.it

Sei su : http://www.romagnanotte.com